In qualità di distributore locale, miriamo ad offrire quotidianamente ai nostri clienti un ricco assortimento stagionale di frutta e verdura, all’insegna della freschezza e della sicurezza.

Frutta e verdura fresca ogni giorno

Alimenti sani come la frutta e la verdura fresca rappresentano un componente fondamentale di un’alimentazione equilibrata. Per far sì che le preziose vitamine e sostanze nutritive non vadano perdute, abbiamo ridotto al minimo le nostre tempistiche di stoccaggio e di trasporto. Per poter offrire ai nostri clienti frutta e verdura quanto più fresche possibile, presso le nostre filiali vengono ordinati esclusivamente quantitativi commisurati al fabbisogno giornaliero, che ci vengono consegnati freschi quotidianamente. In quest’ottica, privilegiamo i prodotti regionali e pertanto la “qualità dalla Svizzera”. Gli itinerari di trasporto brevi si ripercuotono positivamente non solo sulla freschezza delle merci, ma anche sull’ambiente.

Produzione conforme allo standard GlobalGap

Di norma richiediamo a tutti i nostri produttori una certificazione secondo lo standard GlobalGap. Quest'ultimo fa capo ad un sistema di gestione qualità per l'agricoltura che definisce i requisiti vincolanti per la coltivazione di frutta e verdura in riferimento alla tracciabilità dei prodotti, all’osservanza delle prescrizioni in materia di igiene e sicurezza dei prodotti alimentari, nonché alla riduzione dell’impiego di fitofarmaci e alla tutela dei lavoratori.

Nuovi standard qualitativi per una netta riduzione dei residui

Un altro aspetto rilevante ai fini di garantire la qualità è la riduzione dei residui dei pesticidi. Il nostro obiettivo è di offrire frutta e verdura quanto più possibile esente da sostanze nocive o perlomeno recante un quantitativo minimo di residui non dannosi per la salute. In quest’ottica, abbiamo introdotto rigorosi requisiti per quanto riguarda frutta e verdura, applicando nuovi criteri qualitativi.

Pertanto, ad esempio, vengono prelevati campioni di tutti i frutti e gli ortaggi – anche provenienti da agricoltura biologica – prima e dopo la consegna presso ALDI SUISSE AG da parte di istituti indipendenti, che provvedono ad esaminarli per verificare la presenza di eventuali residui di pesticidi. Investiamo ogni anno ingenti somme per l’analisi delle potenziali sostanze nocive, al fine di garantire la massima tutela dei consumatori.

Monitoraggio ottimizzato dei residui nocivi

Il nostro obiettivo, tuttavia, è quello di offrire frutta e verdura che presentino un quantitativo di residui nettamente inferiore rispetto ai limiti massimi previsti a norma di legge. Pertanto, a partire dallo standard GlobalGap abbiamo elaborato specificazioni dettagliate relative al settore frutta e verdura, la cui osservanza deve essere garantita da parte di tutti i fornitori, che devono inoltre comprovare l’applicazione di misure atte alla tutela della qualità e all’avvenuta analisi dei residui nocivi.

L’osservanza dei requisiti relativi a questi prodotti è da noi verificata nell’ambito di un articolato processo di monitoraggio dei residui, il cui obiettivo è quello di ridurre l’impiego di fitofarmaci nell’agricoltura al quantitativo minimo indispensabile e di ottimizzare costantemente la qualità dei nostri prodotti applicando un metodo di coltivazione eco e socio-sostenibile.

All’interno dei nostri requisiti, oltre ai requisiti quantitativi in relazione a residui nocivi, che devono risultare nettamente al di sotto dei limiti previsti dalla legge, sono contemplate anche le tematiche relative al numero di principi attivi e alla dose acuta di riferimento.

I risultati del nostro articolato processo di monitoraggio dei residui ci consentono di tutelare in modo duraturo la catena di commercializzazione, dal campo al consumatore, e di adattare costantemente le analisi da eseguire allo stato della scienza in perenne mutamento.

Oltre alle analisi complete da noi predisposte finalizzate a ricercare la presenza di residui di fitofarmaci, la nostra frutta e verdura viene naturalmente sottoposta alla verifica di ulteriori parametri qualitativi ad ogni nuova consegna di merce. Tra questi parametri, rientrano ad esempio criteri quali l’aroma e il gusto, il rapporto zuccheri/acidi, il peso, la temperatura, ma anche il colore e la consistenza.