L’impegno Detox di ALDI

Il nostro impegno per standard di produzione ecologici per prodotti tessili e scarpe

Con il nostro impegno volontario sosteniamo gli obiettivi della campagna Detox. La campagna Detox è stata lanciata dall’organizzazione ambientalista Greenpeace con l’obiettivo di ridurre le sostanze chimiche impiegate nei processi produttivi dell’industria tessile e calzaturiera ritenute tossiche per l’uomo e la natura.

In collaborazione con Greenpeace è stato elaborato un ampio catalogo di criteri nel quale sono stati definiti i requisiti ecologici per la produzione tessile e calzaturiera. L’obiettivo del nostro impegno è quello di eliminare entro il 2020 determinate sostanze chimiche dalla produzione tessile e calzaturiera.

Siamo consapevoli di quanto l’accettanza e l’interiorizzazione dei requisiti della campagna Detox possano costituire processi molto lunghi. Con il sostegno dei nostri partner commerciali desideriamo raccogliere questa sfida e continuare ad impegnarci in modo attivo nella creazione di standard ecologici e sociali sostenibili nei Paesi di produzione.

Qui potrete sapere di più riguardo ai metodi impiegati per il raggiungimento di questo obiettivo.


Sostanze chimiche

Com’è possibile arrivare passo dopo passo ad una produzione senza sostanze chimiche

Noi ci prefissiamo l’obbligo di evitare l’utilizzo passo dopo passo di sostanze indesiderate nella produzione di capi di vestiario, tessili domestici e scarpe, sostituendole nei prossimi anni con alternative sicure. Il nostro obiettivo è quello di poter rinunciare in toto a determinati tipi di sostanze a partire dall’01.01.2020.

  • Pubblicando l’impegno Detox di ALDI ci siamo prefissati l’obbligo di escludere determinate sostanze dalla produzione.
  • ALDI ha definito dei valori limite per queste sostanze. Si trovano nell’allegato all’impegno di ALDI sotto forma di M-RSL (PDF) ), inclusi i valori limite per le acque reflue. Inoltre questo allegato contiene anche i valori limite dei prodotti (PDF).
  • I nostri fornitori e gli impianti di produzione incaricati si attengono agli obblighi contrattuali per i quali bisogna rispettare questi valori limite nelle materie prime chimiche, nei materiali e quindi nei prodotti finiti. Per questo si tengono speciali corsi (training e corsi).
  • Le sostanze PFC (composti poli- e per- fluorurati) utilizzate per l’impermeabilizzazione vengono sostituite da alternative più sostenibili per l’ambiente. Noi sostituiremo le sostanze PFC entro il 31.12.2016 in modo completo.
  • Per esempio, le sostanze APEO (alchilfenoli etossilati) impiegate per il lavaggio verranno altrettanto sostituite nella produzione mediante alternative più sostenibili all’ambiente.
  • ALDI ha stabilito istituti di controllo che verificano regolarmente il rispetto dei valori limite nelle acque reflue e nel fango degli impianti di produzione (secondo la M-RSL) (PDF). Questi risultati dei test vengono pubblicati su una piattaforma concordata con Greenpeace e visualizzabile da tutti (ipe.org.cn)
  • Dalla pubblicazione dell’impegno Detox di ALDI e fino al 30.09.2015, questo è già stato possibile per più del 50% degli impianti stabiliti da contratto che impiegano acqua per la produzione. Entro il 31.03.2016 comunicheremo i dati dei test di almeno 80 % degli impianti di produzione che impiegano l’acqua.
  • ALDI supporta i fornitori nel processo di creazione di una gestione delle sostanze chimiche adatta al fine di applicare i requisiti Detox nella catena di fornitura. Oltre agli impianti di produzione vengono inoltre controllati i prodotti secondo l’attuale RSL (PDF)
  • Sulla piattaforma Internet subsport.org noi e i nostri partner pubblicheremo case studies ed esempi tratti dalla pratica circa la sostituzione delle sostanze chimiche . Inoltre, ALDI promuove il dialogo attivo tra i fornitori, gli impianti di produzione, l’industria chimica e gli istituti di controllo.
  • Mediante questi processi gli standard subiranno modifiche e si creeranno certificazioni e iniziative. ALDI si confronta in maniera attiva con questi approcci e ne valuta la loro efficacia e il loro potenziale di applicazione in modo da poter raggiungere, entro il 2020, gli obiettivi prefissati.
  • Noi stabiliamo la maniera di procedere in caso si presentino divergenze rispetto alle nostre disposizioni all’interno della catena di fornitura.

Supply Chain Management

Come manteniamo pulita la nostra catena di fornitura

Non ci limitiamo a cambiare i composti chimici all’interno della catena di fornitura: infatti, noi sproniamo i nostri fornitori a motivare a loro volta i loro partner commerciali ad applicare i requisiti Detox e lavoriamo ad un sistema di valutazione obiettivo che possa servire come orientamento per il nostro reparto Acquisti.

  • Durante il nostro processo di acquisti prestiamo attenzione ai requisiti Detox.
  • Mettiamo a disposizione strumenti che permettano ai nostri partner commerciali di motivare a loro volta i loro partner e coloro che si occupano della fase precedente la produzione ad apportare le modifiche necessarie per raggiungere gli standard ecologici. I subfornitori e gli impianti di produzione devono essere consapevoli della loro responsabilità.
  • Noi elaboriamo un catalogo con criteri e valutazioni affinché la nostra catena di fornitura possa essere sostenibile ed efficiente nel futuro rispettando i requisiti Detox. Per questo si terranno in considerazione sia i risultati delle analisi delle acque reflue e del fango sia i controlli sui prodotti.
  • Noi stabiliamo le modalità di procedimento quando si viene meno alle nostre prescrizioni e quali provvedimenti devono essere presi.
  • Si continuerà a promuovere il lavoro all’interno di iniziative, gruppi di lavoro e associazioni. Per questo ci si rivolgerà a cooperazioni per confrontarsi insieme («Cambiamento sistemico») agli altri attori presenti sul mercato sulle sfide che le complesse catene di fornitura globali comportano. Le prime affiliazioni al Leather Working Group e al Textiles Partnership sono state già avviate.

Data management

Come possiamo utilizzare in modo effettivo i dati raccolti

Un’applicazione di successo degli impegni Detox di ALDI richiede oltre al rilevamento di una moltitudine di dati anche la loro esatta analisi. Utilizzeremo le conoscenze acquisite per apportare modifiche nella nostra catena di fornitura.

  • Rendiamo la nostra catena di fornitura ancora più trasparente: i sistemi informatici presenti verranno adattati in modo da poter elaborare e valutare dati complessi. Allo stesso tempo verrà sviluppato un sistema di monitoraggio, controllo e valutazione interno.
  • Per quanto riguarda la compilazione di dati adattiamo processi interni e documentazioni come per esempio quelli relativi a importanti bandi di concorso e contratti.
  • I referti di controllo delle analisi su acque reflue e fango vengono messi a disposizione sulla piattaforma consultabile su Internet e visualizzabile da tutti, concordata insieme a Greenpeace ipe.org.cn
  • Riguardo alle nuove informazioni ricavate dalle analisi e dalla piattaforma siamo aperti regolarmente ad un dialogo con i nostri partner commerciali importanti e cooperiamo con questi ultimi per ottenere miglioramenti.

Training e corsi

Come possiamo instaurare in tutte le parti coinvolte una nuova consapevolezza

Al fine di raggiungere il nostro obiettivo dichiarato dobbiamo stimolare un’evoluzione di consapevolezza su tutti i livelli del processo di produzione e trasmettere le conoscenze e le capacità corrispondenti: dagli acquisti fino al produttore. Qui sono importanti i nostri fornitori che hanno la responsabilità per quanto concerne la scelta e la disponibilità di cooperazione degli impianti di produzione.

  • Trasferiamo le conoscenze riguardo ai requisiti Detox ai nostri collaboratori e fornitori e negli impianti di produzione che impiegano l’acqua così come nella produzione finale in maniera graduale. Ciò avviene, per esempio, tramite corsi di formazione interni nei diversi ambiti specifici e corsi ad hoc dei fornitori.
  • Verranno creati documenti per i corsi di formazione Detox, che saranno sempre aggiornati. Essi contengono tutte le informazioni basilari, la gestione delle sostanze chimiche come anche le linee guida per adempiere ai requisiti Detox.
  • Per la qualificazione indirizziamo il nostro occhio di riguardo verso i fornitori. Con la loro posizione hanno la particolare responsabilità di avviare sul posto il processo di cambiamento. I nostri fornitori cooperano quindi con consulenti esterni, prestatori di servizi ed esperti in modo da supportare gli impianti di produzione per mettere in pratica i loro obiettivi. In questo processo li affianchiamo con un contatto di riferimento. I nostri team ALDI sul posto supporteranno gli impianti di produzione nei punti decisivi del processo di cambiamento.
  • Con i nostri fornitori principali siamo costantemente in contatto per elaborare approcci risolutivi e poterli sviluppare per tutti i nostri fornitori.
  • Puntiamo ad abilitare in tal senso i nostri partner commerciali di rilievo ad applicare gli standard ecologici e sociali nella catena di fornitura e ad elaborare miglioramenti in maniera graduale.
  • Questo impegno viene da noi considerato come una gestione aziendale responsabile.

Stakeholder Dialog

Come intratteniamo un dialogo con gruppi rilevanti

Attivi, aperti e trasparenti: ALDI informerà a intervalli regolari sui progressi raggiunti e pianificati nell’ambito degli impegni Detox.

  • Noi pubblichiamo una lista completa delle «sostanze ad impiego limitato» M-RSL (PDF)e pubblichiamo le analisi delle acque reflue e del fango degli impianti di produzione sulla piattaforma Internet visualizzabile per tutti e concordata con Greenpeace ipe.org.cn.
  • A intervalli regolari informiamo sullo status quo dei nostri provvedimenti già avviati in modo da garantire gli standard di produzione della catena di fornitura. Aggiorneremo la nostra road map regolarmente e informeremo riguardo alle sfide.
  • Assieme ai nostri gruppi commerciali rilevanti (stakeholder) scambiamo i nostri punti di vista sui cambiamenti e gli sviluppi per i nostri processi di produzione e sulla promozione di un consumo sostenibile.
  • Sulla piattaforma Internet subsport.org noi e i nostri partner pubblicheremo case studies ed esempi tratti dalla pratica circa la sostituzione di sostanze chimiche prioritarie. Inoltre, ALDI promuove il dialogo attivo tra i fornitori, gli impianti di produzione, l’industria chimica e gli istituti di controllo.
  • Per questo verranno comunicate possibili cooperazioni per misurarsi con le sfide insieme agli altri attori presenti sul mercato. Le prime affiliazioni al Leather Working Group e al Textiles Partnership sono state già avviate.

Cambiamento sistemico

Come possiamo invogliare al consumo sostenibile

Noi supporteremo un cambiamento sistemico nella società. Questo verrà avviato all’interno della nostra azienda, nella realizzazione del design di prodotti ma anche nel rapporto con i nostri produttori e clienti. Qui vi è in primo piano la promozione di prodotti sostenibili e la loro produzione così come il loro consumo responsabile che vada dalla rinuncia a sostanze indesiderate al riciclo passando per una maggior durata del ciclo di vita dei prodotti.

  • Alimentiamo su tutti i livelli della produzione la conoscenza in modo da garantire il rispetto dei requisiti Detox nella produzione.
  • Per fare in modo di migliorare i nostri prodotti per quanto riguarda il loro ciclo di vita controlleremo insieme ai nostri fornitori una modalità per ottimizzare il design dei prodotti tessili e delle scarpe. Perseguiamo perciò lo scopo di riutilizzare il materiale già impiegato tramite una raccolta efficace, un trattamento sostenibile per l’ambiente per tutti i prodotti raccolti così come tramite il riciclo. Nei programmi pilota, tramite prodotti selezionati, devono essere testati i cicli di vita del prodotto e dei materiali riciclabili che si sono conclusi.
  • I risultati che ne deriveranno confluiranno nel nostro impegno a lungo termine. L’obiettivo di questo impegno è quello di tracciare per i nostri clienti un percorso che porti ad un consumo sostenibile e responsabile.
  • Stiamo già lavorando per diversi tipi di merci alla promozione di un «consumo sostenibile». In qualità di commerciante di generi alimentari al dettaglio offriamo articoli che grazie alle loro caratteristiche dispongono di un marchio corrispondente che ne certifica la sostenibilità. Le esperienze raccolte finora dai diversi settori verranno utilizzate da parte nostra anche per l’applicazione degli impegni Detox di ALDI.
  • Insieme portiamo avanti questo cambiamento intensificando i rapporti di cooperazione intrattenuti con l’industria tessile e chimica e con la scienza, in modo da testare nuovi procedimenti e processi in maniera mirata. Per questo verranno comunicate possibili cooperazioni Leather Working Group e al Textiles Partnership sono state già avviate.