Schwarzenbach, 17.07.2017

Nuova raccolta di cartoni per bevande ai fini del riciclaggio: un esperimento pratico decisamente ben riuscito

Dalla scorsa estate ALDI SUISSE ha avviato la raccolta congiunta di cartoni per bevande e bottiglie di plastica nella Svizzera orientale. L’azienda, in collaborazione con l’Associazione svizzera per il riciclaggio di cartoni per bevande e l’impianto di smistamento Müller Recycling, ha sottoposto le quantità raccolte a molteplici controlli e constatato l’elevato potenziale di recupero delle risorse così come la risposta estremamente positiva dei consumatori. Entro la fine dell’anno anche le restanti filiali ALDI SUISSE della Svizzera occidentale verranno dotate dei nuovi punti di raccolta finalizzati al riciclaggio.

Nove mesi dopo l’introduzione della raccolta congiunta di cartoni per bevande (ad esempio Tetra Pak) e bottiglie di plastica emergono i primi risultati concreti a conferma dell’ipotesi iniziale: il servizio soddisfa perfettamente le esigenze dei consumatori. Grazie al nuovo sistema vengono riciclati più articoli ed è diminuito il numero di prodotti gettati nel contenitore errato. Tutti i soggetti coinvolti nella catena di creazione del valore traggono quindi notevoli benefici da questo innovativo concetto di riciclaggio.

I consumatori riciclano con entusiasmo
Nel rispettivo bacino d’utenza, il tasso di risposta dopo i primi sei mesi supera il 60%, chiaro segnale della spiccata esigenza dei consumatori affinché i cartoni per bevande siano reintrodotti nel mercato. L’analisi condotta dimostra inoltre come gran parte dei cartoni per bevande provenga dagli scaffali di altri commercianti al dettaglio. Timo Schuster, Country Managing Director di ALDI SUISSE, sottolinea come il riciclaggio sia parte integrante della strategia di crescita aziendale e come l’introduzione del riciclaggio dei cartoni per bevande soddisfi un desiderio dei clienti espresso in modo inequivocabile.

Raccolta pulita e maggior riutilizzo
ALDI SUISSE rileva come i clienti non commettano grandi errori al momento di gettare cartoni e bottiglie ai fini della raccolta congiunta: quasi il 90% del materiale può infatti essere trasformato e riutilizzato dopo lo smistamento. L’alto tasso di risposta è dovuto principalmente a due fattori: in primo luogo la raccolta congiunta si rivela semplice per i consumatori, in quanto i contenitori sono contrassegnati da istruzioni chiare e comprensibili. Inoltre la raccolta di bottiglie per bevande in PET rimane al contempo pulita. Ecco come la raccolta congiunta si coniuga alla perfezione con i sistemi di riciclaggio tradizionali.

La raccolta congiunta sfrutta le sinergie
La nuova tipologia di raccolta non solamente si integra senza problemi nel sistema logistico attuale, ma lo rende più funzionale, in quanto i camion che riforniscono le filiali caricano le confezioni raccolte e le trasportano verso l’apposito centro di smistamento e riciclaggio.

Riutilizzo delle risorse
I cartoni per bevande e le bottiglie di plastica raccolti vengono innanzitutto smistati presso la ditta Müller Recycling AG di Frauenfeld (TG). Successivamente, i cartoni per bevande vengono condotti a Weinfelden (TG) e riciclati presso la cartiera Model AG, che quest’anno ha inaugurato un nuovo impianto in grado di riciclare la totalità dei cartoni per bevande del Paese. Le fibre di carta possono essere riutilizzate fino a sei volte e il Dr. Daniel Model, CEO e Presidente del Gruppo Model, afferma come grazie al nuovo impianto di lavorazione delle materie sia ora possibile riutilizzare i cartoni per bevande, creando grandi vantaggi ai fini della tutela delle risorse e del rispetto ambientale. Dopo lo smistamento le bottiglie di plastica vengono elaborate e trasformate in rigranulato, utilizzato poi per generare altre bottiglie di plastica o altri prodotti sintetici.

Garantire insieme la chiusura dei cicli aperti dei materiali
Josef Meyer, Presidente dell’Associazione svizzera per il riciclaggio di cartoni per bevande, rileva come, grazie all’esperimento pratico realizzato con successo da ALDI SUISSE, la popolazione svizzera sia propensa a chiudere i cicli aperti dei materiali. L’Associazione svizzera per il riciclaggio di cartoni per bevande, in collaborazione con tutti i partner coinvolti, si impegna a garantire raccolta e riutilizzo capillari di cartoni per bevande a livello nazionale.

ALDI SUISSE amplia la raccolta congiunta
Dalla scorsa estate ALDI SUISSE ricicla congiuntamente cartoni per bevande e bottiglie di plastica nelle 65 filiali della Svizzera orientale e nel distretto di Zurigo. A partire da maggio 2017 la raccolta, già iniziata sotto i migliori auspici, è stata estesa alle 58 filiali della Svizzera centrale e settentrionale nonché al Ticino. L’introduzione a livello nazionale è prevista entro la fine dell'anno.