Schwarzenbach, 27.08.2019

Nel 2020 ALDI SUISSE sarà il primo dettagliante svizzero a introdurre in via sperimentale il sistema NUTRI-SCORE

Il discount svizzero, nell’ambito della terza tavola rotonda per la Dichiarazione di Milano, ha oggi reso noto che nel corso del prossimo anno introdurrà in via sperimentale il sistema NUTRI-SCORE per l’identificazione dei valori nutrizionali. L’etichettatura NUTRI-SCORE è prevista in una prima fase per i prodotti a marchio proprio «Good Choice» e «Fresh Cut». Dopo la conclusione della fase sperimentale si valuterà un eventuale ampliamento anche ad altri gruppi di merce. Questa decisione rappresenta per ALDI SUISSE un logico passo da compiere all’interno del suo impegno volontario per un’alimentazione più consapevole e dell’iniziativa per la sostenibilità OGGI PER DOMANI.

NUTRI-SCORE in fase sperimentale su prodotti a marchio proprio
Nel corso del prossimo anno, ALDI SUISSE sarà il primo dettagliante svizzero ad introdurre il sistema NUTRI-SCORE, già ampiamente testato in Francia. Tale sistema di identificazione dei valori nutrizionali verrà utilizzato sui prodotti a marchio proprio «Good Choice» e «Fresh Cut». Questi marchi comprendono prodotti refrigerati molto popolari della linea Convenience, come ad esempio diverse varietà di sandwich, insalate pronte e piatti precotti a base di pasta o carne. La classificazione NUTRI-SCORE divide i prodotti in categorie assegnando una lettera dalla A alla D. Le indicazioni sulle confezioni servono ad aiutare i consumatori a prendere una decisione d’acquisto più consapevole in modo più semplice.

ALDI SUISSE sottoscrive una nuova dichiarazione di Milano
A dare comunicazione di questa decisione è stato oggi Jérôme Meyer, Managing Director di ALDI SUISSE, alla terza tavola rotonda per la Dichiarazione di Milano. Già nel 2017 il discount svizzero ha sottoscritto la Dichiarazione di Milano e ridotto la percentuale di zuccheri aggiunti negli yogurt e nei cereali acquistati in Svizzera rispettivamente del 15 e del 30 %. Oggi ALDI SUISSE ha firmato la nuova Dichiarazione di Milano del 2019, suggellando così il proprio impegno per un ulteriore miglioramento del profilo nutrizionale dei prodotti. Non senza una punta d’orgoglio, Jérôme Meyer ha poi aggiunto: «Non ci siamo impegnati unicamente a ridurre il contenuto di zuccheri, grassi e l’apporto energetico dei nostri prodotti. Vogliamo anche mettere i nostri clienti nelle condizioni di poter prendere una decisione d’acquisto consapevole nel modo più semplice possibile. Ecco perché abbiamo deciso di introdurre NUTRI-SCORE in fase sperimentale.»