Lucerna e Schwarzenbach, 10.03.2017

ALDI SUISSE sostiene la Caritas nella lotta alla povertà infantile

Purtroppo in Svizzera i bambini non sono sempre immuni dalla povertà e proprio per questo motivo la Caritas si impegna con progetti concreti per contrastarla. L’ente assistenziale non è tuttavia solo: può contare infatti sull’aiuto del discount svizzero ALDI SUISSE. Oggi il Direttore della Caritas Hugo Fasel ha ricevuto da Timo Schuster, Country Managing Director di ALDI SUISSE, un assegno di beneficenza di 100‘000 franchi intestato al fondo di assistenza all’infanzia della Caritas.

I ricavati di vendita di ALDI SUISSE a favore della Caritas
Nella sua lotta alla povertà delle famiglie la Caritas può contare sul sostegno di ALDI SUISSE. Il discount svizzero ha donato alla Caritas un importo pari a 100‘000 franchi ricavati dalla vendita, nel periodo prenatalizio, di particolari prodotti della Caritas. Da molti anni l’azienda sostiene l’impegno dell’associazione con donazioni in denaro e in merce allo scopo di contrastare disagi sociali e povertà.

Una collaborazione di successo
In occasione della consegna dell’assegno di beneficenza Timo Schuster, Country Managing Director di ALDI SUISSE, non ha nascosto la sua soddisfazione: «La vendita di articoli a favore del fondo di assistenza all’infanzia è stata un vero successo: i nostri clienti nutrono grande fiducia e rispetto nel lavoro della Caritas. L’associazione persegue un obiettivo molto importante e noi siamo lieti di poter fornire il nostro contributo.» Hugo Fasel, Direttore di Caritas Svizzera, ha ulteriormente sottolineato il significato di tale impegno: «Grazie al fondo di assistenza all’infanzia siamo in grado di offrire consulenza alle famiglie che si trovano a combattere con i debiti. Purtroppo in questi casi i bambini sono i primi a pagarne le conseguenze: ritiri sportivi, gite e lezioni di musica diventano un lusso che queste famiglie non possono più permettersi. Grazie ai nostri servizi di consulenza le famiglie imparano a gestire meglio i mezzi limitati a loro disposizione, riuscendo anche a venire incontro alle esigenze e ai bisogni dei figli.

In Svizzera 230'000 persone vivono al di sotto della soglia di povertà
Nel nostro Paese sono spesso le famiglie numerose o quelle monoparentali a trovarsi in difficoltà. Secondo i dati dell’Ufficio federale di statistica circa 230’000 genitori e bambini vivono al di sotto della soglia di povertà. Caritas Svizzera offre loro consulenza e sostegno. L’offerta di servizi assistenziali fornita dall’associazione spazia dalla consulenza finanziaria e sociale fino all’organizzazione di attività ricreative per i bambini. Obiettivo fondamentale è che le famiglie e soprattutto i bambini non si isolino e, nonostante le difficoltà, riescano a condurre una vita socialmente attiva e positiva.