Schwarzenbach, 29.03.2018

ALDI SUISSE ottiene la licenza edilizia a Ingenbohl-Brunnen

Il Consiglio comunale di Ingenbohl-Brunnen ha accettato in data 27.03.2018 la domanda di costruzione presentata dal discount svizzero ALDI SUISSE AG lo scorso novembre. L’azienda prevede di iniziare i lavori già nelle prossime settimane.

«Vantaggi per l’intera regione»
Dopo quattro mesi dalla sua presentazione, la domanda di costruzione inoltrata da ALDI SUISSE alle autorità di Ingenbohl-Brunnen è stata approvata. Bruno Zwyer, Consigliere comunale competente nonché Presidente della commissione edilizia, attende con ansia l’arrivo della filiale ALDI SUISSE a Ingenbohl. È inoltre convinto che l’intera regione trarrà vantaggio dai metodi di costruzione atti all’ottimizzazione degli spazi e ovviamente conformi ai requisiti in materia di pianificazione territoriale del Canton Svitto. Ciò è dovuto non solo all’ampliamento delle possibilità di acquisto, bensì anche alle moderne tecniche edilizie che verranno utilizzate. Infatti, il progetto prevede l’installazione di un impianto fotovoltaico sul tetto della filiale e due stazioni di rifornimento per auto elettriche presso il parcheggio.

L’avvio dei lavori è previsto entro la fine di aprile 2018
Dopo la concessione della licenza edilizia, il commerciante al dettaglio svizzero vuole iniziare al più presto: «il nostro obiettivo è riuscire a iniziare i lavori presso la rotonda di Gätzli a Ingenbohl entro la fine di aprile 2018», dichiara Philippe Vetterli, portavoce di ALDI SUISSE. «Se tutto dovesse andare come previsto potremmo inaugurare la filiale già entro la fine dell’anno». Non appena l’azienda sarà in possesso del permesso di costruzione cresciuto in giudicato, si procederà a coordinare le fasi successive riguardanti la permuta di terreno prevista con la Victorinox AG a Seewen.