Schwarzenbach, 20.07.2017

ALDI SUISSE lancia FAIRMILK: il discount è il primo tra i commercianti al dettaglio svizzeri a vendere latte «fair» in tutto il Paese

A partire da giovedì 27 luglio 2017 ALDI SUISSE vende il primo latte «equo» in tutta la Svizzera. Il discount svizzero riconosce e apprezza l’altissima qualità dei prodotti agricoli svizzeri e desidera quindi lanciare un segnale forte per l’agricoltura svizzera grazie all’introduzione di FAIRMILK. FAIRMILK nasce dall’impegno volontario di ALDI SUISSE in collaborazione con la Protezione Svizzera degli Animali PSA e Cremo, azienda casearia attiva nel settore della trasformazione del latte. L’obiettivo di FAIRMILK è garantire condizioni eque per tutti: dagli allevatori (prezzo del latte al chilo 70 centesimi), ai loro animali (allevamento secondo i programmi SSRA e URA) arrivando fino ai consumatori (prezzo finale competitivo a condizioni eque).

Condizioni eque per gli animali: maggiori possibilità di movimento all’aperto sia in estate che in inverno
Gli animali vengono allevati secondo gli standard definiti dai due programmi della Confederazione, ovvero SSRA (sistemi di stabulazione particolarmente rispettosi degli animali) e URA (uscita regolare all’aperto). Inoltre le linee guida di FAIRMILK assicurano che gli animali escano all’aperto anche in inverno per almeno 26 giorni al mese. Hans-Ulrich Huber, amministratore della Protezione Svizzera degli Animali PSA, ritiene che una stabulazione particolarmente rispettosa degli animali non sia sufficiente: è fondamentale infatti che le mucche abbiano accesso al pascolo e abbiano anche molta erba da mangiare a disposizione, come pure la possibilità di uscire e muoversi regolarmente all’aria aperta anche in inverno.

Condizioni eque per gli allevatori: il prezzo del latte corrisposto ai produttori ammonta a 70 centesimi al chilo
Hans-Ulrich Huber sottolinea come per ottenere del latte che sia veramente fair non si possa dimenticare l’importanza di una giusta retribuzione per gli allevatori. ALDI SUISSE garantisce loro un prezzo di 70 centesimi per ogni chilo di latte, senza costi di trasporto o altre trattenute. Questo valore supera di circa 7 centesimi il prezzo di riferimento fissato per il segmento A dell’Interprofessione Latte (IP Latte). Se si tiene presente che in Svizzera il prezzo medio del latte di latteria per gli allevatori nel mese di aprile era di poco superiore a 52 centesimi*, ci rendiamo subito conto della grande portata di FAIRMILK.

Condizioni eque per i consumatori: qualità, sostenibilità ed equilibrio sociale a un prezzo competitivo
Acquistando prodotti FAIRMILK i consumatori possono scegliere di impegnarsi per un maggiore benessere degli animali e per un prezzo del latte equo per gli allevatori. Il latte FAIRMILK è disponibile a CHF 1.49 al litro, perfettamente in linea con l’abituale ottimo rapporto qualità-prezzo di ALDI SUISSE.

ALDI SUISSE, grazie al lancio di FAIRMILK, mette in risalto degli aspetti di importanza capitale nel settore della produzione del latte e, allo stesso tempo, rivoluziona il commercio al dettaglio svizzero dei generi alimentari. Angelo Geninazzi, portavoce di ALDI SUISSE nella Svizzera italiana, dichiara come l'azienda sia onorata di poter collaborare a un’iniziativa che sfocia in condizioni giuste e ottimali su ben tre livelli, ovvero per gli allevatori, per gli animali e per i consumatori, apportando al contempo un contributo importante all’agricoltura svizzera.

*si veda il rapporto del mercato del latte dell’Ufficio federale dell’agricoltura UFAG relativo al mese di maggio 2017