Schwarzenbach, 03.03.2021

ALDI SUISSE e UNICEF: una forte collaborazione che guarda al futuro

ALDI SUISSE rafforza la pluriennale collaborazione con UNICEF Svizzera e Liechtenstein con una nuova raccolta fondi con prodotti UNICEF sugli scaffali. ALDI SUISSE e UNICEF Svizzera e Liechtenstein si impegnano da cinque anni per il benessere dei bambini. Nel corso di questa collaborazione ALDI SUISSE ha già donato oltre CHF 650'000.– al UNICEF.

Il contenuto in breve:

  • La scorsa settimana ALDI SUISSE e UNICEF hanno lanciato una nuova raccolta fondi 
  • ALDI SUISSE e UNICEF Svizzera e Liechtenstein passano in rassegna gli ultimi cinque anni di collaborazione
  • ALDI SUISSE ha già donato oltre CHF 650’000.– all’organizzazione per l’infanzia.

Al via una nuova iniziativa per raccogliere fondi
Da meno di una settimana, il 25 febbraio 2021, ALDI SUISSE e UNICEF Svizzera e Liechtenstein hanno lanciato, nel quadro dell’iniziativa per la sostenibilità OGGI PER DOMANI, una nuova raccolta fondi tramite la vendita di prodotti a favore dei bambini in difficoltà. «Fino al 26 maggio 2021 i clienti di ALDI SUISSE potranno acquistare mele svizzere e, oltre a fare del bene alla propria salute, faranno qualcosa di positivo anche per i bambini in difficoltà», dichiara Jérôme Meyer, Country Managing Director di ALDI SUISSE. Per ogni confezione da 800 g di mele svizzere venduta a CHF 2.99, il dettagliante svizzero devolve 50 centesimi all’organizzazione per l’infanzia. Il denaro viene investito in tre programmi UNICEF selezionati in Svizzera e in Malawi. Durante il resto dell’anno, per ogni borsa della spesa firmata UNICEF venduta, ALDI SUISSE dona 10 centesimi.

Tutte le filiali ALDI SUISSE dispongono inoltre di una box per le donazioni disposta presso le casse. Grazie alle donazioni tramite queste box, solo lo scorso anno sono stati raccolti circa CHF 40'000.– destinati all’UNICEF. Presso le casse, oltre alle donazioni in contanti, è possibile do-nare all’UNICEF con Twint un importo a propria scelta.

Una collaborazione di successo da 5 anni
In occasione del 75esimo anniversario di UNICEF, che cade proprio quest’anno, ALDI SUISSE e UNICEF Svizzera e Liechtenstein tirano le somme. Da cinque anni ormai il dettagliante svizzero e l’organizzazione per l’infanzia delle Nazioni Unite portano avanti una collaborazione di successo. In questo periodo ALDI SUISSE ha sostenuto diversi progetti in Svizzera e in Malawi e ha donato complessivamente oltre CHF 650'000.– a UNICEF. Solo lo scorso anno è stato possibile raccogliere CHF 180'000.–. «In qualità di grande azienda familiare non possiamo che tenere in modo particolare al benessere dei bambini. Siamo estremamente orgogliosi di poterci impegnare, insieme ai nostri clienti e a UNICEF, per il benessere e i diritti dei bambini», così Meyer.

Sostegno necessario in Svizzera e in Africa
Bettina Junker, Direttrice di UNICEF Svizzera e Liechtenstein, aggiunge: «Negli ultimi cinque anni la nostra collaborazione ha assunto la forma di una vera e propria partnership, grazie alla quale possiamo raggiungere ancora più obiettivi. Siamo contenti di aver trovato in ALDI SUISSE un partener forte, affidabile e sempre al nostro fianco per i bambini in difficoltà. Negli ultimi cinque an-ni ALDI SUISSE ha sostenuto tre diversi progetti:

In Malawi, dove oltre un terzo dei bambini soffre di ritardi nello sviluppo dovuti a malnutrizione, UNICEF fornisce a bambini la polvere «Sprinkles» contenente tutti i micronutrienti indispensabili.

Lo scorso anno si è aggiunto un terzo progetto, ovvero la costruzione di impianti idrici a energia solare presso le scuole nella parte meridionale del Malawi. Gli alunni di queste scuole e i comuni limitrofi hanno in questo modo accesso ad acqua pulita, utilizzata inoltre per rendere più rigogliosa la vegetazione dei giardini delle scuole, spesso molto povera e scarsa.

Dal 2018, in Svizzera, l’iniziativa «Comune amico dei bambini» promuove workshops finanziati dai comuni dove i bambini e i giovani possono proporre idee per un’organizzazione del comune che sia più vicina alle proprie esigenze.

Ufficio stampa:
Angelo Geninazzi
c/o furrerhugi
Telefono: +41 91 911 84 89| media(at)aldi-suisse.ch | ALDI SUISSE AG - Mediencenter